Cellulite: parola malefica!

Alla parola cellulite ogni donna si ferma e fa un rapido esame mentale sulle proprie natiche e cosce con il terrore di non essersi controllata abbastanza. E’ un problema che colpisce le donne del mondo occidentale in età sempre più giovane, con sviluppi abnormi  non sempre collegati a obesità gravi. Colpisce il grande aumento di ragazze adolescenti con cosce, ginocchia e polpacci così fuori misura che c’è da pensare non potranno più tornare ad avere gambe ‘normali’ neanche dopo diete drastiche. Perchè l’accumulo di questo tessuto malato nella parte bassa del corpo non è collegato solo all’aumento del grasso corporeo (anche se le sostanze grasse hanno un loro importante ruolo) ma agli equilibri ormonali femminili, alla circolazione difettosa o pigra e alla predisposizione genetica.  L’aumento esponenziale di cellulite anche in ragazze che non ne hanno familiarità fa pensare che ci siano altre cause.

Ormoni a gogo: ormai li troviamo da per tutto, nei cibi per animali (anche nei pesci da allevamento), nelle verdure, perfino nella plastica dei contenitori (anche dell’acqua) per renderla più bella e lucida! E questi ormoni, che assorbiamo con i cibi, vanno ad accumularsi nel nostro organismo e si addizionano a quelli che biologicamente produciamo. Le ragazzine in età evolutiva possono esserne maggiormente colpite e se a tutto questo aggiungiamo i cibi spazzatura, con l’abbondanza di grassi saturi, idrogenati e oli di palma vari, possiamo capire quanto danno tutto questo può fare.images cibi spazzatura 9

Quello che mi colpisce, però, è vedere situazioni veramente gravi senza che nessuno intervenga per porvi dei rimedi. Non è solo una questione estetica ma di funzionalità della circolazione perchè queste gambe, così appesantite e compresse  avranno una circolazione compromessa e con le maternità non può che peggiorare.

Cellulite & adolescenza

Se tua figlia tende ad ingrossarsi sui fianchi e sulle cosce dal momento dello sviluppo fisiologico, non perdere tempo ma intervieni subito per evitare che si aggravi.

  • insegnale a non mangiare più schifezze, ma falle capire che i cibi sani difendono dalla cellulite e fanno vivere meglio;
  • camminare è il miglior metodo anticellulite, quindi niente motorino ma sane camminate o bicicletta e scale a piedi;
  • trova una brava estetista che faccia correttamente il linfodrenaggio Vodder con oli e principi attivi naturali. 10/12 trattamenti ravvicinati (2 per settimana) con un attento controllo alimentare (non dieta ma cibi sani) e aumento del movimento corporeo può essere sufficiente per sgonfiare e quindi ridurre i volumi della gamba. Poi sarà sufficiente un massaggio al mese e il mantenimento delle buone abitudini acquisite per proseguire al meglio.

Aver cura di sé in modo sano e normale nel rispetto della propria salute può essere di grande aiuto alla donna di domani. E’ provato che fumare e bere alcolici durante l’adolescenza porta a danni gravissimi a tutto l’organismo e per la cellulite è veramente micidiale. Credo che le ragazze di oggi debbano reimparare ad alimentarsi bene, cioè senza eccessi, né in più, nè in meno, ma imparando a scegliere la qualità e la quantità. Anche questo fa parte delle cose che noi ‘grandi’ dobbiamo insegnare alle nuove generazioni. Ho la fortuna di avere ancora come clienti alcune ragazze che anni fa, adolescenti,  minacciavano di avere figure decisamente a pera e che oggi, dopo varie maternità, mantengono ancora una linea invidiabile e una buona circolazione. Sono la prova che prevenire e curare con intelligenza paga sempre e le buone abitudini ci fanno vivere meglio.images cibo spazzatura 3images  cibo spazzatura 8Vorrei sfatare il luogo comune che i massaggi non si possono fare perchè costano troppo. Non è vero. Per una ragazza giovane è sufficiente il solo massaggio linfodrenante manuale eventualmente coadiuvato dalla pressoterapia. Non costa di più di un capriccio inutile e…fa molto meglio…

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...