Cellulite: i migliori trattamenti localizzati (cap.1)

Come esistono vari tipi di cellulite, ci devono essere altrettanti tipi di trattamenti localizzati: massaggi manuali, tecnologia, sostanze funzionali, ogni singolo elemento deve concorrere alla risoluzione del problema. La base fondamentale sta nel riconoscere il tipo di cellulite e di conseguenza il protocollo e i principi attivi più funzionali da adottare.

Cellulite edematosa è quella che si forma nella parte alta delle gambe di donne che ne hanno predisposizione anche se sono normo-peso o addirittura magre. Questo tipo di cellulite, se è al primo o secondo stadio, si riassorbe con il solo linfodrenaggio manuale coadiuvato con creme o oli a base di principi attivi che aiutano l’azione drenante e migliorano il trofismo e il metabolismo dei tessuti

Linfodrenaggio Vodder  è una tecnica di massaggio manuale nata nella prima metà del secolo scorso grazie all’intuizione del dr. Vodder, usata per scopi medici e adottata dall’estetica per la possibilità di smuovere liquidi stagnanti e far arrivare linfa nuova e ricca di sostanze nutritive e di ossigeno addirittura con un solo massaggio. Ogni trattamento di estetica correttiva, sia per il viso che per il corpo ed in modo particolare la cellulite,non può fare a meno del linfodrenaggio. Se è fatto davvero bene stimola l’attività della circolazione linfatica che assorbe e veicola i liquidi che formano l’edema. Questo massaggio, insieme ad un’alimentazione ricca di frutta, verdura, cereali integrali, vitamine, ad un maggiore apporto di acqua e ad un buon movimento fisico, rappresenta il sistema migliore per combattere la cellulite in modo naturale e duraturo.

Nei messaggi pubblicitari troppo spesso si tende a confondere cellulite con adipe. Sono due cose diverse e a volte si presentano insieme ma non è corretto dire che con una crema o un trattamento “si dimagrisce”. L’acqua possiamo eliminarla con il massaggio (non con una crema) ma il grasso si elimina solo con una buona dieta e un maggior movimento corporeo e per questo occorrono tempi lunghi.linfodrenaggio-estetico 2images linfo 1


 

Pressoterapia è una delle prime apparecchiature nate per la medicina e adottate dall’estetica per le indubbie possibilità di miglioramento circolatorio, infatti è usata anche in angiologia. Gli stivali che si gonfiano d’aria, ritmicamente ed in modo modulare, imitano le manualità del massaggio linfodrenante e svuotano davvero le gambe gonfie. Prima di fare la pressoterapia, però, bisogna eseguire le manualità di apertura dei gangli linfatici come previsto dalla tecnica di Vodder, per permettere ai liquidi di trovare le strade di uscita libere. Più le gambe sono gonfie e compresse, più bisogna adottare metodi dolci e in molti casi è preferibile cominciare con il linfodrenaggio manuale. Per lo stesso motivo, non sono consigliabili movimenti come salti e corsa perchè stressano oltre misura i capillari già sofferenti.index pressoterapia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...