Trucco & Parrucco: ingredienti INCI cap. 1

Mentre facevo la ricerca sugli ingredienti del mascara per la rubrica ‘Provato per voi’, mi ha colpito il grande numero di prodotti che compongono questo cosmetico che sembra così semplice e ho deciso di proseguire per saperne di più.

Woman painted red lips

L’argomento di oggi è il rossetto o lipstick che dir si voglia. Il numero di elementi che lo compongono è enorme: dai 20 ai 30 per la pasta oltre ai coloranti. Sfido chiunque a leggere l’INCI di un lipstick con un elenco così lungo! Sicuramente non basta la lente di ingrandimento. Spesso confondiamo la brochure o il messaggio sulla confezione per l’etichetta. Sbagliatissimo perchè in questi spazi vengono messi in nevidenza gli ingredienti virtuosi come l’acido jaluronico, la cera d’api, il tocoferolo, (vitamina E), il burro di karité o di cacao, ecc., oppure viene scritto quello che non c’è tipo no parabeni, no formaldeide, cruelty free, ecc., ma non vengono menzionati i 20 o più elemeti che compongono lo stick che ci spalmiamo ogni giorno.images rossetto 4

Eppure, se ci pensiamo, quel piccolo stick colorato non si scioglie al sole o al calore, non si secca anche se lo usiamo per mesi e mesi, non diventa rancido, è sempre morbido, setoso, brillante, indelebile, profumato…e chi più ne ha più ne metta. Qualcosa certamente ci vuole oltre la cera d’api e la cera candelilla! Ma dobbiamo sapere che ci sono derivati di petrolati  e composti chimici considerati sicuri, altri da usare in dosaggi precisi e altri che è meglio non trovare.

Comunque, per quanto riguarda i prodotti per abbellirsi, la storia ci insegna che sia uomini che donne si sono spalmati  piombo, mercurio, arsenico e altre amenità del genere che hanno causato gravi malattie compreso la morte.

Oggi, nonostante si sappia quanti rischi si corrono con ingredienti non sicuri, la moda del tatuaggio  diventa sempre più seguita e vediamo intorno a noi lenzuolate di tatuaggi che letteralmente ricoprono aree sempre più vaste del corpo e nessuno si pone domande sulla qualità e l’origine dei pigmenti, ci basta sapere che l’ago è sterile e monouso. Davvero non basta. E’ notizia dell’8 agosto 2015 il sequestro di pigmenti per il Tatoo da parte dei NAS a seguito di un’indagine  che dura da mesi e non è ancora conclusa. Per il momento si sa che nel 18% dei prodotti controllati si sono trovate contaminazioni microbiche e fungine. Ma questo argomento è così importante da meritare una ricerca più approfondita  che mi riprometto di fare.images tatoo neonato

index tatoo 4

 

 

 

 

 

 

 

Per tornare alla storia, la Biacca, pigmento pittorico inorganico costituito da carbonato basico di piombo, era usato dalle donne greche e romane per far bianca la pelle, perchè allora per essere bella e chic era imperativo il biancore! Questo unguento distruggeva letteralmente la pelle e l’accumulo nel corpo portava, tra l’altro, alla pazzia e alla sterilità. Per completare l’opera, i Romani usavano rosso di piombo per dare un bel colore rosato a zigomi e labbra!labbra-antica-roma

Ancora nel 1500 il pallore totale era molto in voga, ne sono esempio i ritratti della regina Elisabetta I, ma il prodotto che usavano, detto maschera di gioventù, era un pò meglio della biacca originale ma era comunque parecchio tossica.images elisabetta I

Le donne giapponesi hanno da sempre avuto il viso del colore della polvere di riso e, per dare maggior risalto a questo biancore, si tingevano i denti di nero con una tintura tossica a base di polvere di ferro.Gheisha-con-denti-neri

Anche i primi prodotti di bellezza creati tra l’ottocento e i primi anni del novecento non scherzavano: il primissimo preparato per annerire e dare volume alle ciglia era a base di catrame e causò diversi casi di cecità e alcuni morti, la prima crema anti-age (anno 1860) conteneva acetato di piombo e, prima di venire proibita, causò gravissimi danni alla salute. Anche un unguento che prometteva di togliere le lentiggini fu messo fuori legge: conteneva il 10-15% di mercurio. Ma dal primo ‘900 al 1940 ( anno in cui fu proibito) fece parecchi danni.viso per crrema antica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...