LINFODRENAGGIO VODDER: davvero combatte la cellulite?

Un certo giorno, nei primi anni trenta del secolo scorso, il Signor Emil Vodder scoprì che massaggiando dolcemente le ghiandole linfatiche dietro le orecchie e sotto la zona mandibolare di un signore che aveva forte tonsillite con tracheite, queste diminuivano di volume e nello stesso tempo diminuiva il dolore alla gola e alle prime vie respiratorie. Quel giorno cominciarono a cambiare radicalmente tutte le teorie del massaggio, sia terapeutico che estetico perchè si scoprì che la base fondamentale  di ogni trattamento sul corpo doveva perseguire, sempre, un miglior scorrimento della linfa e una più veloce eliminazione della stessa attraverso le vie urinarie. Questo perchè si eliminavano liquidi stagnanti, pieni di tossine e  si permetteva a linfa nuova, ossigenata e piena di sostanze benefiche di nutrire meglio ogni singolo distretto corporeo aumentando anche le difese immunitarie. Come era possibile ottenere questo? Attraverso l’attivazione dei linfonodi sollecitati attraverso una tecnica particolare di massaggio e l’aumento dello scorrimento della linfa incanalata da manualità sapienti e dalla perfetta conoscenza del percorso della circolazione linfatica e venosa. L’applicazione dei principi del linfodrenaggio nei trattamenti estetici, iniziata timidamente con gli anni novanta, diventa sempre più fondamentale per garantire risultati profondamente validi e biologicamente corretti.linfodrenaggio corpo 2

Perchè il Linfodrenaggio con la metodica inventata da Emil Vodder è il sistema migliore per prevenire e combattere la cellulite? Perchè la cellulite si forma con la stagnazione  di liquidi linfatici che non vengono riassorbiti dai capillari e si mescolano a sostanze grasse di scarto fino a formare nel tempo noduli sempre più fibrosi. Questa sostanza, fortemente intossinata e di consistenza geloide, diventa man mano sempre più sclerotica e rende difficoltoso il lavoro dei capillari, impedisce  l’arrivo di sostanze nutritive per i muscoli e non permette l’eliminazione dell’acido lattico. Anche la pelle, linfodrenaggio 6non ricevendo ossigenazione e nutrimento dall’interno, diventa opaca e senza tono. Si arriva ad avere l’aspetto cosiddetto “a materasso” con noduli visibili e tessuto precocemente invecchiato.

Prima di arrivare a questo stadio, però, c’è tutto il tempo per intervenire efficacemente. Il problema comincia ad evidenziarsi in adolescenza nelle ragazze che ne hanno predisposizione. Ebbene è proprio questo il momento di iniziare a fare del buon linfodrenaggio manuale, anche se il soggetto è molto giovane, perchè sarà più facile impedire che il problema aumenti diventando poi una vera patologia circolatoria oltre index linfodrenaggio maniche un inestetismo perfino invalidante. Inoltre può essere utile per queste ragazze imparare ad avere  maggior cura di se, evitando il cibo spazzatura, il fumo, gli alcolici, la vita sedentaria, l’aumento sconsiderato di peso, tutte cose che nuociono alla circolazione linfatica. Se si comincia a intervenire quando il problema è agli inizi e si impara ad osservare alcune regole di buon senso e di benessere, si possono mantenere gambe belle e “asciutte” tutta la vita.images cellulite 2

…e quando la cellulite si è instaurata stabilmente diventando dolente e sclerotica?  Anche in questo caso la base da cui partire resta sempre il linfodrenaggio, perchè quasi sempre esiste una difficoltà a far scorrere e filtrare la linfa da parte delle stazioni linfatiche per cui, qualsiasi cosa si faccia, i liquidi stagnanti restano inesorabilmente lì dove non dovrebbero stare! Il concetto è semplice: pensate di avere uno scarico intasato, finchè non si libera l’uscita l’acqua sporca resterà a riempire il lavandino…Ecco, qualsiasi trattamento indirizzato ad eliminare ristagni edematosi o pannicoli adiposi deve iniziare da un buon linfodrenaggio che liberi dai liquidi vecchi e da movimenti di scarico linfatico all’inizio e alla fine di ogni trattamento successivo per permettere l’eliminazione di tutto ciò che si è mosso con il trattamento stesso, manuale o tecnologico che sia.

Anche quando si segue una dieta dimagrante ben strutturata ed equilibrata, fare un linfodrenaggio a settimana permette di ottenere risultati migliori e più velocemente senza contare il beneficio alla bellezza e tonicità della pelle che, con il dimagrimento, spesso perde tono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...